Artists

La Governante
Biography

“Il cinema d’autore, la beat generation, le droghe, la new wave più scura e squarci di post rock distesi su tappeti di elettronica: sono queste le coordinate entro cui si muove il complesso universo musicale de La Governante”. Provenienti da altri progetti si formano a fine 2012 con alcuni bagagli musicali comuni come lo shoegaze anni 90 o la new wave degli ’80. Dopo una prima sessione di registrazione pubblicano il video di “Finchè puoi tu balla” che dà subito una buona visibilità sul web alla band.

Durante l’estate 2014 riprendono le registrazioni che daranno vita al primo album “La Nouvelle Stupèfìante” pubblicato il 9 Giugno 2015 per “La Fabbrica/Audioglobe”.

Il videoclip del singolo “Bianconi Chansonnier” (uscito in anteprima sul sito del Mucchio Selvaggio) e la copertina dell’album sono frutto di una prestigiosa collaborazione con la celebre artista canadese Alexandra Levasseur.

Altri 4 sono i videoclip realizzati dalla band, “Cartoline dai tuoi viaggi”, “Le scimmie sulla schiena” e “Noi surreali” che ben trasmettono il loro amore per la cultura cinematografica e un canale Youtube che conta già le 76.000 visualizzazioni. Il video di “debàcle”, uscito in anteprima sul sito di Rolling Stone, vede anche un’importante collaborazione con Ilaria D’angelis degli A Toys Orchestra.

L’album, accolto con enfasi da tutta la stampa specializzata, è considerato da molti fra i migliori esordi del 2015:

  • fra i 5 migliori debut album del 2015 per SOund36 Music Magazine;
  • tra i Best New 2015 per UrbanWeek;
  • tra i migliori album dell’anno per L’Eretico su Marte;

Il loro “StupefianTour” è stato anche inserito fra le “Rivelazioni Live 2016” con il voto di tutti i gestori di Live club del circuito KeepOn.

Press review:

“…È notevole come questa band sia riuscita a miscelare così tanti generi e ispirazioni evitando l’effetto calderone sonoro, e questo fa di “La nouvelle Stupéfiante” uno dei dischi più interessanti degli ultimi tempi… Una prova davvero ben fatta….” Rockit.it

“… tra il post-­‐rock e l’elettronica tedesca contemporanea, dove il riverbero di chitarra crea un gioco di contrasti spiazzante… su ritmi forsennati di drum machine e tappeti d’archi dai richiami onirici.” rollingstone.it

“… ne La nouvelle stupèfiante c’è la new wave che fu dei Joy divison, c’è la nouvelle vague che fece grandi Resnais e Godard, c’è tutto il neorealismo di Fellini… Gli esordi dovrebbero avere più spesso lo stesso sapore di quello de La governante, esordio colto e indispensabile.Mescalina.it

“…Creatura stramba ma affascinante capace di trasportarti in un universo vaporoso e sognante, e al tempo stesso tenutaria di una concretezza e di un’originalità nelle scelte musicali non comuni… abile nel dare al tutto un taglio personale…” Sentireascoltare.com

“… istantanee di stati d’animo che si fanno immagini, mosaici di citazioni culturali flash di fondo, trame di metafore che settano subito paesaggi emozionali e si fanno aforismi. FASCINO E SPESSORERockerilla

“ un debutto scevro e ricco allo stesso tempo, impastato di suoni granulosi, sofisticato… barricate ben al di fuori di formule e ritornelli, e si proiettano in costellazioni di mestizia.” Onda Rock

“… La migliore scena indie italiana è viva, vegeta e capace di sfornare piccole gemme destinate a raccogliere un consenso trasversale.” Artribune

“…fautori di uno dei più interessanti esordi di questo 2015… Un disco da ascoltare, da comprendere, e da gustare restando senza fiato.” Losthighways.it

Rimaniamo affascinati dal risultato di questo lavoro…” Shiver Webzine

“…con questo lavoro La Governante si colloca già a pieno titolo nell’empireo delle migliori e più ispirate band dello stivale, lontano da certe mode facili e con una costante tensione alla ricerca stilistica, sonora e poetica.”  L’Eretico su Marte

o degli episodi senz’altro più avvincenti della storia della musica italiana attuale.” Sound36

Sign In